Di: gianluca bergaminelli

Aggiornato il: 10/05/2021

Categoria: motivazione

Tempo di lettura 57″

Buongiorno e buon lunedì a tutti, sono molto felice di potervi scrivere nella newsletter del Lunedì.

Come mai ti chiederai… beh perché il lunedì è un giorno molto particolare, c’è chi lo ama e chi lo odia. Io per mia esperienza ho imparato che l’amore e l’odio per il lunedì proviene da ciò che stai per andare a fare quel lunedì, o quella settimana di quel lunedì. 
Ovvio, ci sarà qualcuno che in questo momento potrebbe pensare”: vabbè Gianlu, ma io DEVO andare a lavoro il lunedì, non posso esserne entusiasta”.

Certo hai ragione, al tempo stesso questo concetto molto spesso è mal compreso, si parla spesso di alzarti il lunedì con un obiettivo o con una motivazione, l’errore comune di questo ragionamento è che la tua motivazione non deve essere per forza rivolta al tuo lavoro o hai tuoi impegni immediati e non procrastinabili.

La tua motivazione, del lunedì e di ogni giorno, devi portarla verso ciò che davvero ti esalta fare, e che in quella settimana ( non per forza lunedì) certamente andrai a fare.

Anche perché prendiamoci pochi secondi per riflettere, che alternative hai?

Citando “Kevin Hart”, attore e produttore americano:

“È facile mollare, è facile dire:
“ehi, basta ho finito” (in inglese I’m done, la sua traduzione migliore in Italiano potrebbe essere, sono K.O.). È la cosa più facile del mondo.
Ciò che è veramente difficile da fare – ed è poi quello che ti sfido a fare – è dire: “ehi ieri non ho fatto niente per dare il massimo…ho fatto ciò che potevo. E lo so che fare così non porterà a molto.
Oggi invece che fare la stessa cosa, farò del mio meglio, non per eccellere – non si può in un giorno-  voglio lavorare più duramente. Voglio aggiungere un pezzo, anche piccino, ma voglio aggiungere un pezzo in più.”
Ecco questa è una delle cose più difficili al mondo, per questo è una delle pochissime che ti garantisce davvero una crescite esponenziale. Ricordati: Alzati con il TUO motivo, non un motivo.
E giorno dopo giorno, aggiungi un pezzo. Un passo dopo l’altro, un giorno dopo l’altro, una pedalata dopo l’altra!”

In queste 400 parole o poco meno c’è il mio – il nostro – augurio ad un fantastico e super produttivo lunedì! 
Ci leggiamo settimana prossima.

Gianluca

Shares