Di: Marco crepaldi

Aggiornato il: 03/07/2020

Categoria: allenamenti

⌚ Tempo di lettura 189”

Ci siamo, i mesi passati chiusi in casa causa lockdown da covid-19 iniziano ad essere un lontano ricordo.
Il problema sono le inevitabili conseguenze che l’aumentata sedentarietà ha avuto su ognuno di noi.
Chi non ha la fortuna di avere rulli o palestra in casa – ovvero la maggior parte delle persone – si è visto costretto a diminuire drasticamente il livello di attività, non solo inteso come attività sportiva, con un conseguente calo del TDEE (Total Daily Energy Expenditure)

L’equazione è molto semplice quanto pericolosa: mi muovo meno, mangio di più, ingrasso.

Ora che ci si può muovere hai deciso finalmente di perdere quei chili di troppo, e per farlo hai scelto le due ruote.

Benissimo, ecco a te i 7 consigli per tornare subito al tuo peso forma!

1-Mangia meno!

E grazie al Ca…sco! Sei un genio Marco. So che ti sembrerà provocatorio, ma non siamo poi così lontani dalla realtà.
Per dimagrire (se parliamo di un soggetto in salute), l’unico modo è il deficit calorico.
E per indurre un deficit calorico il primo passo è introdurre meno calorie.
ATTENZIONE! Non è cosi semplice ovviamente, per assicurarti un apporto bilanciato di micro e macronutrienti la scelta più intelligente è sicuramente quella di rivolgerti ad un nutrizionista competente, nel frattempo, grazie a questo articolo acquisisci delle “best practice” basilari per ogni atleta, o aspirante tale.

2-Limita l’assunzione di alcolici.

Ogni cosa deve essere un piacere, un bicchiere ogni tanto non ha mai ucciso nessuno, anzi. Come sempre la primissima regola è la moderazione. Non starò a soffermarmi sui mille effetti negativi dell’alcool sul nostro corpo, ti darò UN SOLO buon motivo che ti sarà sufficiente: le bevande alcooliche sono considerate “calorie vuote”, cioè non sfruttabili per la produzione di energia. Quindi alle brutte, e se puoi scegliere, meglio una porzione di Tiramisù, niente calorie vuote, stesso apporto calorico, più serotonina (ormone del piacere. Lo stesso ormone che rilascia l’alcol)

3-Evita di assumere “cibo inutile”

Ehi il fatto che pratichi uno sport di resistenza e che i carboidrati siano INDISPENSABILI, non ti autorizza a consumarne quantità industriali. Ho visto persone allenarsi 20’ con l’intensità che ha un ottantenne a fare una rampa di scale, assumere 200gr di carboidrati per “ripristinare le scorte di glicogeno”, beh di certo questo concetto va CONTESTUALIZZATO.

4-Considera l’HIIT oltre all’LSD

Ehi ehi calma! Cosa sono queste brutte parole?! Andiamo con ordine, HIIT sta per high intensity interval training, un metodo di allenamento che si basa sull’alternanza tra altissima e bassa intensità. Un esempio? Il protocollo tabata è l’HIIT per eccellenza, se usato nella giusta maniera può essere sfruttato per incrementare drasticamente la tua VO2max.
LSD sta semplicemente per Long Slow Distance, quindi la classica pedalata di oltre 60’ svolta a bassa intensità, ma MAI sotto la soglia aerobica, mi raccomando! 

5-Aumenta la tua massa muscolare

Possiamo girarci intorno quanto vogliamo, qualsiasi attività tu svolga, fare i muscoli è fondamentale! Solitamente quando faccio questa scomoda affermazione la critica che mi viene mossa è sempre la stessa:

i ciclisti professionisti hanno tutti un fisico esile, pesare troppo ti rallenta e i muscoli “legano”.

Ecco come smonto pezzo per pezzo questa ridicola frase:
a- Tu -ma soprattutto chi ti critica- non sei un ciclista professionista, loro hanno volumi di lavoro aerobico che giustificano la perdita ANCHE della massa magra. Questo però non significa che non si allenino per sviluppare la massa muscolare.
b- Fare i muscoli NON significa diventare dei Ronnie Coleman su una bici in carbonio, significa semplicemente migliorare come atleti.
c- Anche essere grasso ti rallenta…
d- Una muscolatura forte NON è sinonimo di una muscolatura poco elastica.
Altra pillolina difficile da ingoiare, il miglior modo per “fare i muscoli” e sviluppare la forza sono i sovraccarichi, il resto è fumo e marketing fatto anche male.

6-Muoviti di più… anche in bici!

Questa è forse la più complessa da applicare – o meglio, lo è per chi a differenza tua NON legge ancora questo blog- in quanto dipende molto anche da dove vivi, che lavoro fai ecc… però in generale possiamo dire che uno dei migliori modi per aumentare il TDEE è aumentare il livello di attività durante il giorno. Quindi, se ne hai la possibilità – se non ce l’hai, sarebbe super pregevole se te la creassi – perché non utilizzare la bicicletta anche per i tuoi spostamenti quotidiani? Ogni km conta…

7-Qualche precisazione…

Giusto per chiarire, perdere peso e dimagrire non sono affatto sinonimi. Si può dimagrire senza perdere peso oppure vedere calato il numero sulla bilancia senza essere dimagriti. Quando si parla di corpo e salute la scelta migliore è sempre quella di affidarsi a professionisti del settore.
Questi consigli erano per chi ha scelto la bici come “mezzo” per perdere peso, se in bici già ci andavi e con il lockdown hai messo su qualche kg è ora di ricominciare alla grande con gli allenamenti, smettila di rimandare, il giorno giusto è OGGI!
Come sempre nello sport, nella vita e nel Business, hai la possibilità di scegliere: O risultati o scuse. Scegli tu.

Sono felice che tu abbia letto questo articolo, questo vuol dire che sei un passo avanti alla maggior parte dei ciclisti amatoriali che ci sono in giro.
Tutto ciò che hai letto ti da un boost importante, se c’è qualcuno a cui tieni davvero condividi con lui questo articolo e godine con lui/lei i meravigliosi frutti.
Ci vediamo la settimana prossima!

Shares